Spedizione Gratuita per ordini pari o superiori a €69.90

Vaccinazioni e precauzioni sanitarie per viaggiare in Centro America e Caraibi

Vaccinazioni e precauzioni sanitarie per viaggiare in Centro America e Caraibi
  • 07-08-2019
  • 0 Commenti

Prima di partire per un viaggio internazionale è buona prassi controllare di essere in regola con le vaccinazioni previste dal programma nazionale. A seconda della meta e del tipo di viaggio, del periodo di permanenza e delle condizioni di salute personali, è consigliata l’effettuazione di vaccini contro patologie specifiche.

Prima di partire per un viaggio internazionale è buona prassi controllare di essere in regola con le vaccinazioni previste dal programma nazionale. A seconda della meta e del tipo di viaggio, del periodo di permanenza e delle condizioni di salute personali, è consigliata l’effettuazione di vaccini contro patologie specifiche.

In generale il livello qualitativo delle strutture sanitarie è nella media. Esistono ospedali pubblici anche se ci sono alcune zone, come la Costa Rica, dove le prestazioni mediche ed ospedaliere sono abbastanza buone, ma gli stranieri possono accedere solo ai centri di cura privati, che costano molto così come i medicinali.  

In molte aree è presente il virus del Dengue, che utilizza, come vettore una zanzara (Aedes Aegypti) che prolifera nelle zone umide e nelle acque stagnanti e può diffondersi con rapidità soprattutto durante la stagione delle piogge. Consigliamo quindi di non farvi mai mancare repellenti antizanzare oltre che di creme solari protettive per il sole dei tropici e di farmaci per disturbi intestinali. In caso di febbre è sempre meglio sottoporsi a visita medica per evitare un uso improprio di farmaci a base di acido acetilsalicilico (aspirina e affini) che, favorendo la malattia, possono produrre bruttissime conseguenze.

Precauzioni di base:

  • previo parere medico e in base all’area che si visita, la vaccinazione contro all'epatite A e B, in quanto sono molto diffuse dissenterie bacillari;
  • profilassi anti-malarica, sempre in base alla meta del viaggio;
  • mangiare solo cibi cotti;
  • evitare di mangiare cibo da ambulanti;
  • bere solo bevande sigillate o in lattina senza aggiungere il ghiaccio;
  • di mangiare solo la frutta che si sbuccia, che può essere mangiata cruda;
  • di lavarsi con frequenza le mani e adottare le massime precauzioni igieniche.

Le strutture sanitarie di alcuni paesi, come Cuba, risultano spesso prive del materiale sanitario e di medicinali. Si consiglia, pertanto di munirsi di una scorta di medicinali di prima necessità e di quelli di pronto intervento soprattutto se si intende viaggiare fuori dalle capitali e dalle principali località turistiche. Si ricorda che le spese ospedaliere e mediche, secondo la gravità dei casi, sono spesso molto elevate, che devono essere pagate in dollari Usa e che l’Ambasciata, ai termini di legge, non può anticiparle né sostenerle per conto dei connazionali. Si consiglia quindi di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria; lo si può fare anche al momento dell’acquisto del biglietto aereo presso la propria agenzia di viaggi.

Nella maggior parte dei Paesi Tropicali dell’area, sono presenti in forma endemica: il colera, la malaria, il tifo, l'ameba, il dengue, la tubercolosi, la meningite, l'epatite di tipo A, B e C, la tenia, la rabbia, la leptospirosi, le manifestazioni diarroiche, il dengue emorragico e la congiuntivite batterica ed emorragica.

Ricordiamo inoltre l’importanza dell’uso del profilattico nei rapporti sessuali, in quanto vi è, soprattutto in alcune aree, una forte incidenza del virus dell’HIV.

Per approfondire l’argomento puoi rivolgerti allo staff della Farmacia San Francesco.

Lascia un Commento

Spedizione Gratuita

Per ordini superiori ai 99 euro

Pagamenti Sicuri

Effettua il tuo pagamento in totale sicurezza

METODI DI PAGAMENTO

Scegli il tuo metodo di pagamento preferito